Come scegliere i mobili per la casa

arredamenti

Avete comprato casa ed ora siete in crisi perché dovete arredarla? Non sapete proprio da che parte cominciare, o al contrario avete talmente tante idee che vi frullano per la testa che non siete più in grado di far un po’ d’ordine e gestirle? Al contempo, magari, i fondi a disposizione scarseggiano? Niente paura! Vediamo come fare a scegliere i mobili in un negozio arredamenti per la casa nel miglior modo possibile, evitando spese folli ed in modo da potersi diredavvero pienamente soddisfatti a lavoro finito.

Per arredare casa non è bisogna per forza svenarsi

Innanzitutto, è abbastanza normale che, subito dopo l’acquisto di un immobile, o anche a seguito di una ristrutturazione, si finisca per ritrovarsi con pochi soldi in tasca e ancora tanti acquisti da dover fare. Ovviamente, dei mobili non si può fare a meno, anche se non è del tutto vero e per prima cosa è bene distinguere tra quelli di cui è indispensabile poter disporre fin dal primo giorno e quelli invece di cui si può tranquillamente fare a meno, almeno per un periodo.

La questione fondamentale è questa: meglio comprare tutto subito a poco prezzo, con il pensiero che poi in futuro, appena si avranno maggiori disponibilità, si farà di meglio, oppure dedicarsi alla ricerca di qualcosa che ci convinca davvero, posticipando alcune spese non indispensabili?

In genere, si cercano offerte di arredamento casa online oppure, se non si hanno molti fondi, si tende a cercare delle soluzioni economiche: ci si reca al classico megastore dell’arredo e si fa il pieno!

La strategia vincente, invece, è la seconda. Mai avere fretta e volere tutto subito. Piuttosto che accontentarsi è meglio scegliere con cura pochi elementi, quelli di cui davvero si ha bisogno e poi con il tempo aggiungere via via gli altri mobili.

Anche perché, in realtà, solo dopo che si è entrati a vivere in una casa si capisce davvero di cosa si ha bisogno e proprio in virtù degli elementi già acquistati se ne potranno scegliere altri ad hoc, esattamente posizionati dove servono e dove stanno meglio.

Idee e soluzioni per arredare la cucina

Arredamento cucina Roma

Molte novità per arredare la cucina

Anche quest’anno ci sono delle interessanti tendenze per arredare la cucina con gusto valorizzandone ogni angolo nel migliore dei modi. Le combinazioni con l’arredo sono tante e interessano ogni particolare di questa stanza, dalla scelta dei mobili all’illuminazione. Sul blog cucineroma.net si possono trovare molte idee per l’arredamento cucina.

Il tavolo in legno e resina

Tra le novità più accattivanti che sono emerse nell’ultimo periodo, ci sono i tavoli in legno antico e resina. Ultimamente molti artigiani propongono queste soluzioni eleganti per arredare la cucina che mescolano il calore del legno imperfetto alla modernità di un materiale trasparente e rigido che esalta le venature del primo. Sono disponibili tavoli da pranzo di varia dimensione per cui non ci sarà alcun problema nel scegliere quello giusto per la propria casa.

Lampadari retrò per arredare la cucina

cucina Zappalorto

Cucina Solaia Zappalorto – www.zappalorto.it

Per quanto riguarda l’illuminazione, molte proposte per arredare la cucina attingono dalla moda del passato riportando in auge lampadari retrò dal gusto sofisticato che ben si intonano con l’arredo moderno degli ambienti. Principalmente si tratta di punti luce da collocare esattamente sopra al tavolo da pranzo o all’isola per creare un interessante contrasto tra le zone illuminate e quelle al buio. D’altra parte, si può arredare anche attraverso l’illuminazione.

La tecnologia a led per i pensili

Una soluzione tecnologica sempre nel settore della luce è quella che riguarda i Led. Questi diodi permettono di illuminare efficacemente con un basso consumo di energia, inoltre hanno le dimensioni di un centesimo per cui possono essere collocati in diversi punti. Molti designer e produttori nell’arredare la cucina li inseriscono dietro alle cornici dei pensili o all’interno per creare una retroilluminazione che è non soltanto funzionale ma anche bella da vedere in quanto valorizza gli elementi presenti. Sono adatti anche per illuminare le mensole e i soffitti potendo, tra l’altro, virare il colore in base alle scelte.

Il piano da lavoro per cucina in quarzo

Un’ottima soluzione che sarà apprezzata sia dai cuochi sia da chi non si mette ai fornelli di frequente è il piano da lavoro in quarzo. Questo elemento è realizzato con la polvere della pietra e una resina creando una sostanza solida e impossibile da rovinare negli anni. L’aspetto è moderno anche grazie all’utilizzo di colori di tendenza come il nero o il grigio, insomma una scelta perfetta per arredare la cucina.

Lo stile industriale e l’impiego del legno

Tra gli stili maggiormente utilizzati c’è sicuramente quello industriale. Pochi elementi e dall’aspetto grezzo, rimane comunque protagonista il legno che viene utilizzato per i pensili conferendo una sensazione di calore e di familiarità all’arredamento della cucina.