Come affrontare una ristrutturazione edile

lavori di ristrutturazione

Ristrutturare una casa richiede tempo, soldi ed energie, ma è senza dubbio un’ottima scelta perché l’acquisto di un’abitazione da ristrutturare favorisce una riduzione del prezzo d’acquisto e per di più potrete vivere nella casa dei vostri sogni. Su ristrutturazioni Torino potete trovare maggiori informazioni per quanto riguarda i lavori da eseguire. Se decidete di ristrutturare un immobile, bisogna effettuare delle pratiche amministrative e burocratiche per ottenere i permessi necessari per la realizzazione dei lavori.

Ristrutturazione parziale o totale della casa

Il primo passaggio è comprendere il tipo di intervento che vogliamo effettuare:

– manutenzione ordinaria: sostituzione di pavimenti o impianti esistenti, rifacimento di un bagno o una cucina, spostamento di una porta, rifacimento di intonaci, tinteggiatura di pareti o soffitti…

– manutenzione straordinaria: sostituzione delle serrande, installazione di ascensori e scale di sicurezza, realizzazione di servizi igienici, realizzazione di recinzioni o cancellate, costruzione di scale interne…

– ristrutturazione edilizia: modifica della facciata, costruzione di servizi igienici in ampliamento delle superfici o volumi esistenti, trasformazione del balcone in veranda, apertura di nuove finestre…

In caso di demolizione o nuova costruzione di muri divisori interni bisogna comunicare l’inizio di un’attività edilizia ed è necessario rispettare i parametri urbanistici senza modificare la struttura dell’edificio.

Richiedere i permessi per le ristrutturazioni

In caso di ristrutturazione edilizia, ancor prima di cominciare i lavori, è necessario avere richiesto e ottenuto il Permesso di Costruire, un’autorizzazione amministrativa rilasciata dal Comune, e segnalare l’inizio dell’attività.

Una volta svolte tutte le pratiche amministrative non resta che scegliere il professionista che si occuperà dei lavori e farsi guidare nella creazione del progetto, nella scelta dei materiali e nella gestione del budget, che deve essere stabilito fin da subito. Consigliamo di calcolare eventuali spese aggiuntive impreviste in caso di eventuali incidenti di percorso. Le tempistiche variano in funzione dei materiali e degli interventi richiesti.

Trovare una ditta di ristrutturazione casa

Bisogna redigere un contratto d’appalto con l’impresa di ristrutturazioni definendo l’oggetto del lavoro. È consigliabile allegare l’offerta-preventivo, l’importo concordato, i tempi di esecuzione, le modalità di pagamento e, in generale, tutti gli oneri e gli obblighi a carico dell’impresa e del cliente.

La scelta dell’impresa di ristrutturazione specializzata che effettuerà i lavori è di fondamentale importanza. Sul sito ristrutturazionimilano.net potete trovare una ditta edile seria e affidabile che rispetta le date stabilite del progetto, assicura la buona qualità dei materiali impiegati e realizza alla perfezione gli interventi richiesti rispettando le normative in materia di sicurezza e di tutela dei lavori impiegati.

Ristrutturazione casa: suggerimenti utili e pratici

Ristrutturazione casa

 

Quando si decide di ristrutturare un immobile, sia esso un abitazione privata o un luogo di carattere pubblico, è necessario prendere in considerazione diversi parametri. Solo così si sarà certi di eseguire dei lavori di ristrutturazione casa in maniera responsabile, funzionale e mirata a migliorare le problematiche che allo stato attuale si presentano nell’immobile.

Costi ristrutturazione casa

Sostanzialmente, chi decide di procedere con i lavori di ristrutturazione, deve prepararsi ad affrontare una spesa il cui totale sarà ottenuto dal convogliare di due precise somme: quella riguardante il costo dell’impresa di ristrutturazioni  e quella che concerne invece il costo per l’acquisto delle forniture. Ristrutturare un appartamento di solito richiede una somma di denaro pari a 400 € a mq.

Costo ristrutturazione

 

Ristrutturazione casa Bologna – ristutturazionibologna.org

 
Questa cifra però tende ad essere piuttosto variabile e, proprio per tale ragione, prima di dare avvio ai lavori è consigliabile richiedere, all’impresa che si è scelto di contattare, di elaborare un preventivo. Tale documento verrà allegato ad un computo metrico nel quale vi verranno indicate, in maniera molto specifica, tutti i dettagli delle spese che sarete chiamati a sostenere.

Prima di dare avvio ai lavori inoltre preoccupatevi di definire la soglia minima del budget economico che avete a disposizione. Così facendo sarete in grado di combinare ciò che sono i vostri desideri con le fattibilità funzionali dettate dalla spesa che è necessario sostenere.

Tempi necessari per la ristrutturazione

In linea di massima le tempistiche richieste per la ristrutturazione di un abitazione si aggirano intorno ad un arco temporale pari a dieci settimane per ogni unità di 100 mq. Ad oggi, nel nostro Paese, sono numerose le normative che incentivano i cittadini a ristrutturare le proprie abitazioni.

Tempi ristrutturazione

 

Lavori di ristrutturazione casa – ristrutturazionecasaroma.net

 
Lo stato infatti ci tiene a salvaguardare in maniera corretta il proprio patrimonio edilizio e, per tale ragione, concede la possibilità di ottenere detrazioni fiscali talvolta anche molto vantaggiose. Le spese effettuate per ristrutturare la propria abitazione, pertanto, possono essere decurtate fino ad arrivare ad ottenere una detrazione dalle tasse pari al 50% in meno durante il corso di dieci anni.

Le agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni si fanno ancora più vantaggiose nel caso in cui il soggetto decida di dotare la propria abitazione di impianti che rendano l’architettura in questione maggiormente sostenibile dal punto di vista energetico.

Casa nuova o restauro, attenzione all’isolamento

isolamento-termico-acustico

 

Spesso non viene presa con la dovuta attenzione la tematica relativa al risparmio energetico domestico. Un aspetto molto variegato e con diverse sfaccettature ma che se opportunamente ottimizzato, consente un risparmio sulle varie utenze molto interessante.

Oltre all’aspetto economico ci sono da sottolineare anche gli enormi vantaggi che si riescono a conseguire per ciò che concerne il confort dell’ambiente domestico, decisamente più accogliente e rilassante. Infatti, con degli accorgimenti neanche troppo costosi, la propria casa può essere migliorata sotto il profilo termico ed acustico.

Per prima cosa è opportuno rimarcare come sia importante predisporre il proprio ambiente domestico verso una ottimizzazione acustica e termica al momento della costruzione. In questo caso, infatti, il risultato finale sarà senza dubbio massimale visto che l’ambiente viene progettato e predisposto per offrire il miglior risultato possibile.

Chiaramente qualora si debba operare su un ambiente già terminato, il discorso si complica e quindi è consigliabile eseguire i lavori in concomitanza con una possibile ristrutturazione dell’immobile anche per un discorso legato ai costi. Fatta questa doverosa premessa vediamo come è possibile ottenere un risparmio energetico e di conseguenza un ambiente più confortevole a prescindere dalla stagione.

In pratica l’obiettivo sotto il profilo termico è quello di avere un immobile che risulti essere caldo d’inverno e fresco d’estate. Per fare ciò occorre inserire all’ interno delle pareti ed in particolar modo di quelle a contatto con l’ambiente esterno, i cosiddetti pannelli isolanti termici. I pannelli isolanti termici, inseriti in una intercapedine ricavate nelle pareti, devono assicurare per l’appunto l’isolamento termico.

In pratica devono fare in modo che non avvenga lo scambio termico tra l’ambiente esterno e quello interno. In questa maniera la casa non risente ad esempio di un clima esterno eccessivamente rigido e di conseguenza l’impianto termico consuma minor energia per mantenere confortevole la temperatura interna. È facile intuire, come avere una casa dotata di pareti isolate termicamente consenta di risparmiare ad esempio sulla bolletta del gas se l’impianto è alimentato in questa maniera oppure su quello dell’energia elettrica.

Per rendere il tutto ancora più ottimizzato e quindi ottenere risultati migliori, è opportuno inserire pannelli isolanti termici anche nel soffitto, in quanto l’aria calda tende ad andare verso l’alto e se quest’ultimo risulta avere una temperatura bassa l’aria viene raffreddata tornando verso il basso e facendo in modo che l’impianto di riscaldamento debba lavorare maggiormente. Molto importante è anche l’isolamento acustico soprattutto per quelle case inserite in contesti cittadini o comunque in zone particolarmente rumorose.

I vantaggi a cui si accedono sono quanto meno due. Il primo è relativo alla salute degli inquilini giacchè saranno sottoposti a minore stress. Infatti, il rumore eccessivo è una delle maggiori cause di stress psicologico e fisico. Il secondo è di natura economica perché un ambiente insonorizzato consente di utilizzare alcuni prodotti elettronici quali televisori, radio e via dicendo, con un livello di volume più basso e quindi con un consumo minore di energia elettrica.

Per ottenere questo risultato si deve effettuare l’isolamento acustico delle pareti con degli appositi pannelli che consentono ciò. Tra l’altro in commercio, hanno incominciato a fare la loro comparsa, pannelli per mezzo dei quali si ottiene contemporaneamente un isolamento termico ed acustico.